Un Tocco d'Amore

Stress e rilassamento nel bambino: qualche consiglio

Posted on: febbraio 16, 2011

Il massaggio è uno degli strumenti di cui disponiamo per aiutare il bambino ad alleviare le sofferenze e le paure. Non possiamo immaginare di eliminare completamente lo stress, poiché nelle giuste dosi è una componente fondamentale per lo sviluppo dell’intelligenza.

Nei momenti di stress la ghiandola pituitaria produce un ormone, l’ormone adrenocorticotropico (ACTH) che attiva gli ormoni adrenergici che organizzano il corpo e il cervello a combattere contro emergenze sconosciute e imprevedibili. Questo ormone stimola la produzione di nuove proteine nel fegato e nel cervello, proteine utili sia per l’apprendimento che per la memoria.

Lo stress, cui i bambini sono sottoposti nell’andare incontro a situazioni sconosciute per trasformarle in qualcosa di familiare e prevedibile, è essenziale per lo sviluppo del loro cervello. Ma lo stress costituisce solo una parte del ciclo di apprendimento: senza il rilassamento, che costituisce il suo opposto ed è egualmente importante, lo stress può portare a una sovrastimolazione, all’esaurimento e a uno shock. Quando allo stress si sovrappone altro stress, senza il sollievo fornito da una identica parte del rilassamento, il corpo comincia ad escludere ogni forma di apprendimento sensoriale, bloccando, di conseguenza, il processo cognitivo.

Quale attinenza ha tutto ciò con il massaggio? Innanzi tutto il massaggio è un modo per far provare ai nostri bambini un’esperienza rilassante e piacevole. Possiamo insegnare ai bambini come rilassare il loro corpo per reagire allo stress (tocco di rilassamento, mani che riposano). Infatti il massaggio infantile: riduce i livelli di stress e degli ormoni indicatori dello stress (cortisolo e norepinephrine), aumenta i livelli di rilassamento e degli ormoni anti-stress (ossitocina e serotonina) e aumenta i livelli di dopamina.

Una ricerca scientifica condotta presso l’Università di Warkwick (UK) su un campione di bambini da 0 a 6 mesi afferma proprio questo. L’équipe di ricercatori del Warwick Medical School e dell’Insitute of Education presso l’Università di Warwick ha passato in rassegna nove studi scientifici riferiti ad un campione totale di 598 neonati di massimo sei mesi. L’équipe ha constatato che i vari studi passati in rassegna consentono di evidenziare risultati significativi rispetto al fatto che i neonati massaggiati piangono meno, dormono meglio e risultano avere un più basso livello di ormoni dello stress in circolo, in particolare il cortisolo, rispetto a quei neonati che non sono stati massaggiati. Uno degli studi analizzati inoltre, ha messo in evidenza che il massaggio infantile potrebbe influire in maniera significativa sul rilascio della melatonina, un ormone prodotto da una ghiandola posta alla base del cervello, la ghiandola pineale o epifisi, che ha la funzione di regolare il ciclo sonno-veglia.

La conclusione degli autori della ricerca è stata che, se rispetto all’effetto del massaggio sui parametri di crescita globale del neonato sono necessarie ulteriori verifiche, evidenze convincenti si danno invece ormai per la capacità di questa pratica di influenzare in maniera positiva la relazione madre-bambino, la qualità del sonno, la diminuzione del pianto e degli effetti biochimici legati alle reazioni a stimoli stressanti.

Penso che la nostra società da un lato sovraccarica i bambini di input, ma dall’altro porta a non accettare il pianto come valvola di scarico della tensione. Questo doppio legame potrebbe portare solo a bambini frustrati con molte ansie e tensioni represse.

Attraverso il massaggio i bambini imparano a gestire ogni input e a reagire con il rilassamento.

Inoltre, osservando la tecnica del massaggio, si potrà osservare un ritmo caratterizzato da una componente di stress e da una di rilassamento.

Un massaggio svolto con regolarità rappresenta un programma di gestione dello stress che avrà valore anche in futuro.

 

Valeria Conti

 

 

 Bibliografia

–          ALLOATTI Giuseppe, Fisiologia dell’uomo, Edi-Ermes, 2005;

–          MC CLURE Vimala, Manuale per insegnanti di massaggio infantile, Erga Edizioni, 2009;

–          SCHMID Verena,Venire al mondo e dare alla luce, URRA ed., 2008.

–          UNDERDOWN A, BARLOW J, CHUNG V, STEWART-BROWN S., Massage intervention for promoting mental and physical health in infants aged under six months, Cochrane Database of Systematic Review, 2006, Issue 4, Art. No CD005038.

1 Response to "Stress e rilassamento nel bambino: qualche consiglio"

[…] This post was mentioned on Twitter by Racconti PMA and Massaggio Infantile, Marco Sangalli. Marco Sangalli said: Qualche consiglio per il rilassamento del vostro bambino. Buon weekend http://t.co/VmacqPl […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

News

10 Gennaio 2018
Sono aperte le iscrizioni ai corsi per la prima infanzia presso lo Studio Terra Madre di Cologno Monzese
Terra Madre

e presso la scuola di danza e movimento di Brugherio
Air Dance

Diventa fan!



Calendario

febbraio: 2011
L M M G V S D
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti ad altri 606 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: