Un Tocco d'Amore

I due-tre mesi di vita: un’importante cambiamento

Posted on: aprile 28, 2011

Al termine del secondo mese di vita, grazie ad un processo maturativo della corteccia cerebrale, da un lato, e all’esperienza, dall’altro, il bambino modifica notevolmente il suo comportamento e acquisisce capacità nuove.

Già il bambino, attraverso l’esercizio dei riflessi, acquisisce pian piano delle nuove abitudini: compaiono le reazioni circolari primarie (1) che consistono nella ripetizione circolare di uno schema d’azione (per esempio un gesto o un vocalizzo), come se il bambino fosse stimolato dal suo stesso risultato, ottenuto la prima volta per caso. Le reazioni circolari primarie sono centrate sul corpo del bambino, e sono il presupposto delle successive acquisizioni del bambino.

Il bambino di due-tre mesi mostra di aver affinato le sue capacità di interagire con la realtà, sia dal punto di vista percettivo che emotivo-relazionale: migliora l’attività visiva e sonora, i tempi di attenzione e le modalità di comunicazione.

I bambini regalano sorrisi sociali (2) indirizzati ai volti umani anche se non vi è ancora una particolare preferenza per i volti famigliari. Questa fase dello sviluppo è chiamata “oggetto precursore”, perché l’oggetto è ancora un oggetto parziale, ben diverso da quello a cui sarà indirizzato il sorriso selettivo dei sette-otto mesi, indice di attaccamento e selezione. Il bimbo di due-tre mesi infatti sorride a tutti i volti umani e non mostra particolare angoscia se i genitori scompaiono dal suo campo percettivo. Alcuni autori hanno in seguito osservato che il sorriso rivolto dal bambino alla madre è più frequente e durevole rispetto a quello rivolto ad altri.

Il sorriso del terzo mese è molto importante, non solo perché attesta un importante cambiamento nel bambino, ma anche per le risposte che esso suscita negli adulti: per i genitori infatti il fatto che il bambino sorride, quando li vede, è molto gratificante e costituisce un rinforzo positivo dei comportamenti interattivi.

Il “sorriso sociale” si accompagna all’emissione dei primi suoni vocalici, indice di uno stato di benessere, e viene interpretato dai genitori come un primo tentativo di espressione verbale.

Alla comparsa di queste emissioni vocaliche si accompagna la progressiva diminuzione del pianto.

Il contatto visivo è uno dei sistemi più potenti della comunicazione. E’ un elemento fondamentale per favorire il processo del bonding e dell’attaccamento (3).

Durante il massaggio il neonato si trova faccia a faccia con il genitore, e la qualità di questa interazione fornisce diverse reazioni per entrambi.

E’ importante stimolare il bambino alla relazione e al gioco fin dai primi mesi di vita, ed i primi elementi di gioco per il bambino risultano essere proprio il viso, la bocca e i capelli del genitore, oltre alle proprie manine e piedini, tutti elementi che entrano in gioco durante il massaggio. La madre gioca con il corpo del suo bambino, col viso, con le manine, con i piedi ed inventa filastrocche per lui. Durante il massaggio avviene una stimolazione sensoriale: un diretto contatto visivo con la madre attraverso il quale il bambino osserva il volto e nota le sue espressioni.

Al genitore si potrebbe suggerire di adottare la posizione “a culla” (4) durante il massaggio, poiché il capo del bambino rimane allineato con il resto del corpo, quindi riceve stimolazioni simmetriche e sviluppa la propria capacità visiva e la messa a fuoco. Inoltre tramite la posizione a culla il genitore parla al bambino che riceve anche lo stimolo uditivo e comincia a misurare le distanze. Il bambino, quando la madre parla, per imitazione produce dei suoni, e la madre (o il padre) li rinforza creando così un primo dialogo verbale.

La vicinanza e lo stretto contatto durante il massaggio fanno sì che i genitori assistono a molti sorrisi  del loro bambino, che scatenano sentimenti di amore e di affetto.

Invito quindi i genitori a comunicare durante il massaggio con il proprio bambino attraverso il viso, la voce e il contatto delle mani, per esempio chiedendo sempre il permesso prima di massaggiare il bambino e regalando un sorriso quando quest’ultimo lo concede. I sorrisi regalati al vostro bambino durante il massaggio potranno riempirvi di gioia e appagamento, perché spesso essi verranno ricambiati.

Valeria Conti

Fonti:

FARNETI Alessandra, Elementi di psicologia dello sviluppo. Dalle teorie ai problemi quotidiani, Carocci Editore, Marzo 2004

1 Jean Piaget (1896 – 1980), ha suddiviso lo sviluppo cognitivo del bambino in cinque livelli (periodi o fasi), caratterizzando ogni periodo sulla base dell’apprendimento di modalità specifiche, ben definite. Le reazioni circolari primarie appartengono alla prima fase “senso-motoria”, che va dalla nascita ai due anni circa.

2. René A. Spitz (1887 – 1974) Il primo anno di vita del bambino (1958)

3. Leggi il precedente articolo: “Il processo di attaccamento e il massaggio” (pubblicato il 4 aprile 2011)

4. Bisogna formare una culla con le gambe stando seduti sul pavimento, con le piante dei piedi congiunte e le gambe piegate, in modo da ottenere una culla a forma di diamante. Riempite la culla con un cuscino o una coperta, creando una cavità per deporvi il bambino. Il porre la testa del bambino nel punto in cui si congiungono i piedi della madre aiuterà il bambino ad indirizzare lo sguardo verso di lei, favorendo il contatto visivo.

1 Response a "I due-tre mesi di vita: un’importante cambiamento"

Questi mesi sono importantissimi per lo sviluppo del neonato, è bello leggere articoli dove si tengono le mamme informate e si danno loro consigli significa dare davvero importante e attenzione al nostro ruolo, non so proprio come facevano le nostre di mamme senza i blog come questo e mammaraccontati.it (dove si inviano e si possono leggere le storie delle mamme). Si dica quel che si dica secondo me è un grande progresso per noi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

News

10 Gennaio 2018
Sono aperte le iscrizioni ai corsi per la prima infanzia presso lo Studio Terra Madre di Cologno Monzese
Terra Madre

e presso la scuola di danza e movimento di Brugherio
Air Dance

Diventa fan!



Calendario

aprile: 2011
L M M G V S D
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti ad altri 606 follower

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: