Un Tocco d'Amore

Posts Tagged ‘massaggio bambino che cresce

E’ possibile continuare il massaggio infantile anche quando il bambino cresce, adattando la sequenza ai nuovi bisogni della famiglia. Nello scorso articolo abbiamo suggerito alcune modalità di contatto per il bambino che si sposta a gattoni e per il bambino fino ai due anni (potete leggere la prima parte dell’articolo qui). Di seguito vediamo come proseguire il massaggio nelle età successive, dalla scuola materna all’adolescenza.

Il bambino nella scuola materna
Questo potrebbe essere un periodo discretamente favorevole per la pratica del massaggio, perché i bambini sono ancora molto “coccoloni” e, dopo aver provato la propria dipendenza, piacerà loro nuovamente ricevere tutte le attenzioni possibili dai genitori.
E’ stato inoltre dimostrato che toccare adeguatamente i bambini nei primi anni di vita sviluppa gli elementi neurotattili nella pelle migliorando il feedback tra pelle e cervello.
In questo periodo è possibile che i bambini giochino ad imitare i massaggi facendoli ai loro pupazzi o alle loro bambole. Importante è rispettare il senso del pudore che potrebbero aver sviluppato, lasciandogli addosso la biancheria intima. Inoltre è bene arricchire il massaggio raccontando una storia mentre si massaggiano le diverse parti del corpo e chiedendo al bambino il nome della parte del corpo che si sta massaggiando, per aiutarlo ad impararle.

Il bambino nella scuola elementare
Anche in questo periodo l’approccio deve essere graduale, e a volte è possibile massaggiare solo mani e piedi.
I massaggi possono essere molto utili per calmare e “buttare fuori” le paure. E’ utile in questo periodo dare una speciale finalità al massaggio ad esempio: “questo è il massaggio dello sportivo o della ballerina”.
Importante sarà anche chiedere spesso al bambino cosa ne pensa, ad esempio: “E’ piacevole? Lo vuoi più o meno forte? Quali sono le zone che ti danno maggior sollievo?
La musica, una favola, il parlare, porre domande, o lasciare che il bambino racconti una storia durante il massaggio, possono arricchire l’esperienza del massaggio e consentire al bambino di aprirsi al genitore.
Molti bambini apprezzano il massaggio fatto a pancia in giù, e spesso potrebbero preferire il massaggio da vestiti.
Alcuni massaggi richiedono delle modifiche che verranno spiegate durante i corsi.

L’adolescente
Considerando la frequente conflittualità di questo periodo con le figure genitoriali, il momento del massaggio può essere uno strumento estremamente utile per rinforzare il legame genitori-figli.
Può essere un momento da condividere in silenzio, anche se tendenzialmente stimola l’adolescente al dialogo. Il potere lenitivo del tocco può aiutare entrambi a rilassarsi, ad aprirsi e a sfogarsi. E’ chiaramente agevolante l’aver già conosciuto l’esperienza del massaggio negli anni precedenti.
Si potrebbe eseguire un massaggio alla schiena durante i compiti a casa o durante una pausa, chiedendogli notizie sulla giornata trascorsa, oppure un massaggio alle mani e piedi quando si guarda insieme la TV; inoltre si può svolgere il massaggio per aiutare a rilasciare le tensioni dopo esercizi e attività sportive. Importante sarà rispettare il pudore, restando lontani da quelle parti del corpo che vengono associate alla sessualità.
Spesso gli adolescenti gradiscono l’uso degli oli essenziali.

Valeria Conti

Bibliografia:
MC CLURE Vimala, Manuale per insegnanti di massaggio infantile, Erga Edizioni, 2009;
McCLURE Vimala, Massaggio al bambino – Messaggio d’amore, Bonomi Editore, 2009;


News

10 Gennaio 2018
Sono aperte le iscrizioni ai corsi per la prima infanzia presso lo Studio Terra Madre di Cologno Monzese
Terra Madre

e presso la scuola di danza e movimento di Brugherio
Air Dance

Diventa fan!



Calendario

luglio: 2020
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031  

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi per e-mail.

Unisciti ad altri 606 follower